.
Annunci online

Banane dal Mondo
25 ottobre 2011
International lol
Merkel e Sarkozy si guardano negli occhi, e ridono. Effettivamente entrambi hanno due facce di culo.

Francia e Germania: "È un equivoco". Infierendo su Berlusconi.

Berlusconi: "Nessuno in Ue può darci lezioni". Anche perché nessuno conosce l'italiano.

Il Foglio di Ferrara propone di presentarsi alle ambasciate francesi e tedesche, e ridere.
Se la risata non vi viene naturale, portatevi una copia de Il Foglio.

Prodi dice di sentirsi umiliato. Poi gli raccontano anche della risata di Francia e Germania. 

"Italia burletta per colpa di un satrapo gaudente", afferma Di Pietro, suscitando anch'egli l'ilarità dei presenti.

Bersani prende posizione contro le risate del vertice Ue. Tutto qui. La notizia è che Bersani prende posizione.

Repubblica Democratica delle Banane
15 dicembre 2010
Panettoni e colombe



Anche stavolta la complessa macchina della democrazia si è messa in moto. Ma poi si è di nuovo subito spenta. Faceva freddo. Non ha retto il minimo. E con il minimo, intendo il partito di Fini.
Nei giorni scorsi c'era chi sperava, chi già cantava vittoria. Addirittura si confidava nelle tre parlamentari gravide che con la loro presenza avrebbero reso sicura la sfiducia (che poi rimane il mistero su chi le abbia messe incinta. Io un sospetto ce l'ho, certo se fosse così, sarebbe un piano diabolico).
C'era un Berlusconi che nei suoi discorsi pareva perfino preoccupato: "Non si può tradire il mandato degli elettori", "non servono personalismi". Sembrava veramente pentito.
Invece niente. Nessuna novità. Quando in Senato una senatrice pdl, leggendo il discorso pro Berlusconi, è svenuta, mi sono illuso. Ho pensato: l'organismo lo rigetta. Invece niente, nessuna novità.
Quando Di Pietro ha gridato al premier "Scappi alla Bahamas" mi sono illuso, ho pensato "conosce il suo piano B". Invece niente, nessuna novità.
Quando Bersani ha fatto un bel discorso mi sono illuso. Invece niente, nessuna novità. Era proprio Bersani.

Poi è iniziato il voto di fiducia, o come lo chiamano alla Camera con linguaggio tecnico "voto per non perdere la pensione". Ha vinto la pensione. 
Il governo ha retto. Ma c'era da aspettarselo: fa cacare. Il governo è stato promosso, grazie a 314 voti (Cepu fa miracoli). Il governo ha tenuto, ed il titolo Mediaset è salito di 4 punti percentuali. Il classico conflitto di coincidenze.
 
Ma è veramente finita la crisi? Berlusconi è ottimista, la Lega un po' meno. Calderoli stesso ha dichiarato "Il Governo mangia il panettone, ma non mangerà la colomba". E non resta che chiedersi "E che l'avete comprata a fare?!?".

Repubblica Democratica delle Banane
11 dicembre 2010
Un parlamentare è per sempre

La Confcommercio diffonde un dato allarmante: i consumi natalizi sono calati di 1,2% rispetto al 2009. In compenso però è in netta ripresa il mercato dei parlamentari. 
E' un mercato in fermento. La maggioranza, ad esempio, da sola ne ha comprati tre. O quattro. Ma non ho ancora deciso a chi li vogliono regalare. 
E' un mercato incalzante. Alcuni si sono sono trasferiti a titolo definitivo. Per altri è stata rinnovata la comproprietà. Come, ad esempio, D'Alema.

E' un mercato che era stato sottovalutato, quello dei parlamentari. Un articolo molto richiesto.
Sei in crisi? Ti manca la fiducia? Vuoi tornare a credere in te stesso? Vuoi che anche gli italiani ti credano? Vuoi che anche i giudici ti credano? (o ancora meglio, che non ti ascoltino proprio?)
Allora è quello che fa per te: regalati un parlamentare! E riacquisterai la fiducia che ti mancava.
Regalati un parlamentare, perché un parlamentare è per sempre! (traduzione: una volta acquistato, verrà rieletto, sempre)

Però mi raccomando, attenzione alle imitazioni. Ad esempio, se vi offrono un tizio con la pelata, che parla un pò strano e che ha sempre le maniche rimboccate, non lo comprate. E' finto.
Ci sono case produttrici invece più affidabili. L'Italia dei Valori, ad esempio, ha prodotto la linea "Il Voltagabbana". E' un modello che odia Berlusconi, ma che ha così a cuore la Nazione, che è disposto a vendersi per voltare la fiducia, perché le elezioni anticipate sarebbero un danno per tutti.
C'è anche il modello etnico, della Sudtiroler Volkspartei, che dice "mi vendo per quattro fichi, ma ne valeva la pena".
Un pò meno caro, ma allo stesso tempo interessante, è il modello "Calearo", di una sconosciuta casa produttrice: è diventato parlamentare grazie a Veltroni, ed è così fedele alla linea politica di chi lo ha lanciato, che si astiene.

C'è un unico problema: sono articoli che vanno in esaurimento. In quel caso dovrete ripiegare su qualcosa di più economico: una prostutita. Tranquilli, da una indagine di marketing è emerso che chi desidera un parlamentare per Natale, solitamente va a puttane. Quindi apprezzerà comunque.




Banane dal Mondo
3 giugno 2010
Crisi

Attacco israeliano ad una nave di aiuti umanitari.
Una notizia così controversa che il tg1 non sa da che parte stare.

Secondo l'ambasciatore di Israele, ci sarebbe un legame fra i terroristi di Al Quaeda e la flotta di volontari.
Il morire senza un motivo.

Israele porta avanti la tesi secondo la quale a bordo c'erano simpatizzanti di Hamas.
Un po' come quando attacchi tutta la magistratura perché ci possono essere alcuni comunisti.

Israele accusa: "Hanno provocato. Non volevano entrare in acque israeliane".
Nonostante avessero preparato l'accoglienza da giorni.

Storace: "E' stato superato ogni limite".
A quanto cazzo andava la nave?

Il ministro della Difesa israeliano: "Nessuno muore di fame a Gaza".
Non fanno in tempo.

Io chiedo quando sarà che l' uomo potrà imparare a vivere senza ammazzare.

Comunque la Freedom Flotilla effettivamente poteva trarre in inganno, avrà insospettito la scritta "Freedom".

Ci sono stati almeno 15 morti.
E per fortuna che era solo una esercitazione.

L'esercito israeliano si difende "Hanno iniziato prima loro".
Va bene, adesso però chiedetevi scusa e fate la pace. Senò niente merenda.

La Difesa israeliana: "Ci hanno sparato per primi".
I soliti pacifisti.

La Difesa israeliana: "I Pacifisti hanno opposto resistenza".
Qualcuno ha perfino gridato "Chi siete?"

Feltri il giorno dopo ha titolato: "Israele ha fatto bene a sparere". A bordo della nave ci potevano essere dei filo-terroristi.
Io gli credo. Nella redazione de Il Giornale ci potrebbero essere dei giornalisti.

Feltri giustifica gli spari indiscriminati contro persone innocenti.
Da grande esperto in materia.

Casini sull'attacco: "deve essere deplorato anche da chi, come me, si onora di essere amico di Israele".
Secca la risposta di Israele: "Casini chi?".

Intanto in Turchia un vescovo italiano è stato ucciso a coltellate.
Un fatto così grave che ci vorrebbe una inchiesta internazionale.

***

Berlusconi telefona a Ballarò, insulta in diretta e poi riattacca.
Ma è stato riconosciuto.

Berlusconi telefona a Ballarò, insulta in diretta e poi riattacca.
Fingendosi Berlusconi.

Dice: "La menzogna sulla tv di stato è inaccettabile".
Poi si inventa dei sondaggi.

"Non posso accettare di sentire certe menzogne sulla tv di stato. Per non parlare della mimica facciale".

***

Fra qualche giorno il tg1 cambia la veste.
Dopo essersi allenato fino ad oggi sulle notizie.

Fra qualche giorno il tg1 cambia la veste. Grazie a Prada.

Fra qualche giorno novità al tg1. Col nuovo gioco "indovina la censura".

Fra le novità: verrà sdoganato nei titoli di coda il termine "direttorisissimo".

Romani: "Il Tg1 è quello che guardo se voglio una informazione corretta".
E dal premier in persona.

***

I ministri della Lega assenti ingiustificati alla parata del 2 giugno.
Una cosa così grave non succedeva praticamente da un anno.

Maroni va a Varese, dove invece dell'Inno di Mameli suonano "La Gatta".
Hanno preferito scegliere una canzone di cui sapesse le parole.

La replica di Berlusconi: "Non c'era neanche Bersani".
E non se ne era accorto nessuno.

La Russa: "Niente tagli per la festa della Repubblica".
Potrebbe sempre essere l'ultima.

 

 

Repubblica Democratica delle Banane
27 maggio 2010
E vissero tutti felici e contenti

Bersani: "Il governo fino ad ora ha raccontato favole". Tanto bene che l'opposizione si è addormentata.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo crisi pd bersani opposizione

permalink | inviato da archi il leone il 27/5/2010 alle 11:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre